Aggiustami

RETROFIT DIESEL: LA NORMATIVA TECNICA ARRIVA ALLA FINE DELL’ANNO

L’industria automobilistica tedesca si rivolge ai produttori di catalizzatori.

Il 20 Novembre il Ministero Federale dei Trasporti, dell’edilizia e dello sviluppo urbano (BMVI) ha pubblicato il rapporto finale del gruppo di esperti che per oltre un anno hanno lavorato per ridurre le emissioni di ossido di azoto della flotta diesel tedesca. Dopo la prima dura resistenza da parte del Ministero, ma anche dell’industria automobilistica, ora sembra che si possa arrivare ad una campagna di retrofit hardware per il diesel usato.

Uno studio commissionato dal BMVI definisce la tecnologia SCR come misura efficace per la riduzione delle emissioni di NOx, secondo i tassi di riduzione di oltre il 90 per cento riportati dallo studio stesso. Uno studio su dieci modelli diesel ha mostrato che c’è lo spazio per i componenti aggiuntivi. I contributi degli esperti è giunto all’unanimità alla conclusione che l’installazione a posteriori da parte degli OEM migliora la qualità e le prestazioni, poiché rende possibile l’accesso ai dati del motore.

Finora, tuttavia, le società non erano ancora pronte ad offrire loro stesse sistemi di retrofit SCR. Secondo le informazioni di “kfz-betrieb”, tuttavia, ci sarà presto un incontro tra l’industria automobilistica e diversi produttori di sistemi di scarico. Inoltre, una di queste aziende – Dr. Pley – secondo alcune fonti già da mesi esegue il retrofit con prodotti OEM.

Inoltre, Volkswagen e Daimler hanno annunciato di supportare un retrofit da parte del proprietario del veicolo con una sovvenzione di 3.000 euro, e almeno VW e Mercedes-Benz sarebbero in trattative con Baumot, specialista nel trattamento dei gas di scarico con molte filiali anche in Italia, che avrebbe affermato: <<L’aggiornamento hardware previsto ha aperto per Baumot un grande mercato.>>, poiché la società beneficerà particolarmente della decisione politica di un ammodernamento tecnico dei veicoli Euro 5 diesel in Germania, al punto che prevede di aprire dal 2019 nuove aree di business <<Faremo in modo di spingere velocemente in avanti l’ulteriore sviluppo del settore, al fine di fornire rapidamente il sistema BNOX a molti campi di applicazione.>>

Questa collaborazione sarebbe necessaria in primo luogo per dare alle autofficine le conoscenze adeguate per il miglioramento dei veicoli in consegna e delle competenze dei lavoratori, quindi si potrebbe direttamente  passare alla fornitura di pezzi anche per i modelli d’auto ad alto volume.

Please follow and like us:
Tempario Footer